Riflessioni sul Vangelo martedì 12 novembre
Santuario Basilica Nostra Signora di Montallegro sito ufficiale Rapallo

Riflessioni sul Vangelo martedì 12 novembre

martedì 12 novembre

Continueremo ad aspettarci qualcosa, finché non vedremo chiaramente di aver già ricevuto tutto. Ogni dono che posso fare è eco di un’immensità che ti spalanca il cuore; ogni baratto, distruggendo il dono, cancella la meraviglia di quella grandezza che sta oltre l’umana misura ed è traccia di un Ospite d’eccezione. Il "faticare gratis" allora non è questione morale o di semplice volontarismo: è questione di Fede, ovvero di sguardo grato. GRATI(S) è il genoma cristiano, segreto della gioia, motore del mondo.  

+ Vangelo di San Luca [17,7-10]
In quel tempo, Gesù disse: «Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, strìngiti le vesti ai fianchi e sérvimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti? Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”».