Santuario N.S. Montallegro

COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA


 Sabato prossimo 21 giugno, a mezzogiorno, non stupitevi se le campane di tutta Rapallo e delle parrocchie, che fecero parte dell'antico Capitaneato, suoneranno a festa e se il loro suono si protrarrà per una decina di minuti: le campane ricorderanno a tutti, residenti ed ospiti, che 275 anni fa, era ufficializzata l'elezione della Madonna di Montallegro a Patrona del Capitaneato di Rapallo.

Precedentemente , alle ore 10,30, a Montallegro, Don Salvatore Orani, Rettore del Santuario celebrerà una Messa di ringraziamento, alla quale tutti sono invitati.

Al termine, a mezzogiorno, come 275 anni fa, tutte le campane suoneranno a festa per dieci minuti.

Un invito in tal senso è stato rivolto ai parroci, alle comunità religiose e alle confraternite.

Saranno così ripetuti i gesti dei nostri avi.

Era domenica, il 21 giugno 1739, di buon ora, quando il popolo in festa, accompagnato dal clero e dai componenti la Magnifica Comunità e Università di Rapallo, saliva in processione al Santuario per assistere alla Messa di ringraziamento per l'elezione della Madonna a Patrona del Capitaneato di Rapallo.

Pochi giorni prima, infatti, era arrivata la notizia attesa: l' approvazione da parte della Sacra Congregazione dei Riti, dell'Elezione di Nostra Signora di Montallegro in Patrona gran parte del Capitaneato di Rapallo.

Alla Messa seguì il canto del Te Deum e, infine, tutte le campane delle parrocchie, dei conventi, degli oratori suonarono a festa per un'ora, accompagnate da colpi di mortaretti e di moschetto.

Tre anni prima, nell'ottobre del 1736, la Magnifica Comunità rapallese aveva deliberato di avviare le procedure per eleggere la Madonna Patrona e di rendere “festivo” il 2 luglio, giorno dell'Apparizione.

Non si trattò però di una decisione “presa dall'alto”: tutti furono chiamati ad esprimersi; i parroci del Capitaneato riunirono i capifamiglia, che dopo la lettura della proposta espressero segretamente il loro voto. Lo stesso fecero le comunità religiose.

Pochissimi furono i voti contrari.

La richiesta fu trasmessa all'Arcivescovo di Genova, che la condivise e la inviò a Roma, alla Sacra Congregazione dei Riti, ufficio competente per la decisione.

Il 31 gennaio 1739, la Sacra Congregazione approvò e decretò Maria, venerata sotto il titolo di N. S. di Montallegro, Patrona, ma solo il 21 giugno l'evento venne ufficializzato.


 

Dal 23 giugno inizierà, alle cinque del mattino, la “Novena dell'alba” al Santuario, celebrazione affidata quest'anno ai Parroci delle Comunità del Capitaneato, con il seguente calendario:

- lunedì 23: S. Andrea di Foggia

- martedì 24: S. Michele di Pagana

- mercoledì 25: S. Pietro di Novella

- giovedì 26: Zoagli – S. Ambrogio – Semorile

- venerdì 27: S. Martino di Noceto

- sabato 28: S. Maria del Campo

- domenica 29: S. Maurizio di Monti

- lunedì 30: San Siro di Santa Margherita Ligure

- martedì 1 luglio: Parrocchie di Rapallo centro (S.S. Gervasio e Protasio; S. Anna)


 

Il Comitato promotore

 

Rapallo, 16 giugno 2014

si ringrazia per la diffusione

SANTUARIO N.S. MONTALLEGRO Via al Santuario, 24 16035 Rapallo (GE)
Tel. 0185 239000   info@santuarionsmontallegro.com

© Proprietà letteraria e artistica del Santuario di N.S. di Montallegro.
E' vietata la riproduzione anche parziale con qualsiasi mezzo effettuata.