Santuario N.S. Montallegro

Il voto del Ragozzeo

Un fatto accaduto 17 anni dopo il Ritrovamento della “Tavoletta” rivela ai Rapallesi la provenienza dell'Icona di Montallegro.
Il 26 dicembre 1574 una nave proveniente da Ragusa di Dalmazia (l'attuale Dubrovnik) comandata dal capitano Nicolò De Allegretis, trovandosi al largo delle Cinque Terre è sorpresa da una furiosa tempesta e minaccia di infrangersi sulla ripida scogliera.
Il capitano e l'equipaggio fanno voto alla Santa Vergine di recarsi a ringraziarla nella chiesa del porto più vicino, se avranno salva la vita.
La nave giunge nel piccolo porto di Rapallo; il capitano sale con l'equipaggio sul Monte portando un ex-voto (il più antico conservato nel Santuario) e riconosce nell'Icona venerata lassù quella scomparsa anni prima dalla chiesa di Ragusa.
Con un processo presso il Senato di Genova, durato 18 mesi, la città di Ragusa rivendica il Quadretto e lo ottiene. L'arciprete di Rapallo, a malincuore, deve consegnare l'Icona al capitano Raguseo.
Misteriosamente, però, il Quadretto è ritrovato nel Santuario: da allora più nessuno lo rivendicherà.

SANTUARIO N.S. MONTALLEGRO Via al Santuario, 24 16035 Rapallo (GE)
Tel. 0185 239000   info@santuarionsmontallegro.com

© Proprietà letteraria e artistica del Santuario di N.S. di Montallegro.
E' vietata la riproduzione anche parziale con qualsiasi mezzo effettuata.